Il Parco Naturale Regionale del complesso lacuale di Bracciano-Martignano è un’area protetta di grande valore naturalistico fra i laghi di Bracciano e di Martignano. Entrambi i laghi sono di origine vulcanica, incassati tra i monti Sabatini e sono noti per le sue acque cristalline. Forse per questo l’area è stata frequentata dall’uomo sin dal Paleolitico inferiore e vi sono state ritrovate necropoli di varie epoche.

Questa area ha molte particolarità naturalistiche protette dal Parco dei due laghi di Bracciano e Martignano. All’interno del parco si trovano anche la Caldara di Manziana, la Faggeta di Oriolo Romano, le Pantanelle e Lagusiello.

I laghi occupano il fondo di una conca legata all’attività di un antico vulcano attivo circa 400.000 anni fa. Sono stati avvistati 159 specie di uccelli, di cui 72 nidificanti nel Parco.

Bassano Romano è inserito nella Riserva naturale dei laghi di Bracciano- Martignano e il suo territorio si caratterizza per una particolare faggeta. Un immenso bosco dall’aspetto fiabesco, inusuale ad una quota di soli 500 metri sul livello del mare. Il bosco è di proprietà dell’Università Agraria di Bassano Romano che ha realizzato un’area attrezzata per pic-nic.

Anche Anguillara Sabazia si trova all’interno del parco naturale regionale che comprende l’area fra il lago di Bracciano e il piccolo lago di Martignano.

Categorie: