Porta Pretoria era l’ingresso principale all’accampamento della Seconda Legione Partica (Legio II Parthica) voluto tra la fine del II e il III secolo DC, dall’imperatore Settimio Severo e si trovava lungo la Via Appia. Oggi la porta si trova proprio di fronte a Palazzo Savelli sede del comune di Albano.

Gli accampamenti romani erano luoghi fortificati circondati da possenti mura di cinta e la porta aveva tre aperture, una grande centrale e due laterali, e due torri di guardia.

Porta Pretoria era realizzata con grandi blocchi di tufo e originariamente le sue dimensioni erano di 35 metri per una altezza minima di 12 metri.

L’accampamento di Albano Laziale occupava una superficie di oltre 10 ettari e ospitava circa 6.000 soldati, che presero il nome di Legionari Albani, per cui era molto simile ad un paese di medie dimensioni.

Per molti anni la porta non è stata visibile perché inglobata in un palazzo del centro ed è stata ‘scoperta’ solo a seguito dei bombardamenti alleati della Seconda Guerra Mondiale.

Categorie: