Casalattico si trova in una collina nel tratto della Val di Comino attraversata dal fiume Melfa e la sua storia è segnata da Roma. Il nome, infatti, viene da Pomponio Attico, un finanziere e amico di Cicerone che qui aveva una casa. E romano è il suggestivo ponte sul fiume Melfa e la ‘pietra scritta’, una roccia in cui è incisa la storia della strada realizzata da un romano di nome Pomponio Tigrano.

La sua storia non ha particolari episodi cruenti ma continui passaggi di proprietà fino alla seconda guerra mondiale durante la quale qui passa la Linea Gustav di opposizione dei tedeschi all’avanzata degli alleati. La frazione di Mortale è tutta portata in un campo di concentramento. Lo strascico di questa vicenda è che il 70 % della popolazione di Casalattico emigrerò principalmente in  Inghilterra, Irlanda, Francia, Germania e America Latina.

Recentemente la frazione di Mortale è stata rinominata Monforte in onore di Lord Charles Forte che era nato in questo luogo. 

Categorie: