Roiate ha una lunga storia che parte dagli Equi che qui avevano stabilito la loro base per gli attacchi contro i romani.

Nel Medioevo divenne famosa per il passaggio di San Benedetto che impresse il suo piede in un masso ancora custodito nella chiesa a lui dedicata.

Nel X secolo viene citata nel “diploma” dell’imperatore Ottone I, in cui risulta tra le proprietà dell’Abbazia di Subiaco. Nel 1174 Landolfo Raone, discendente da un ramo dei conti longobardi di Ceccano, la occupò con la forza e l’abate Simone dovette rivolgersi al papa che inviò le sue truppe per liberarla.

Per tutto il Medioevo restò proprietà della Chiesa e nel Settecento fu posta sotto il controllo della Congregazione del Buon Governo.

 

Categorie: