Sembra che Supino sia nata da profughi fuggiti dalla distruzione di Ecetra, la mitica città dei Volsci. Durante l’epoca romana la città era nella parte bassa, dove oggi si trovano i resti di una villa con terme del II secolo DC.

Durante il medioevo, a seguito delle invasioni barbariche, gli abitanti trovano rifugio sulle colline in luoghi fortificati sotto la protezione delle abbazie. Le prime notizie di Supino si trovano proprio nelle cronache dell’abbazia di Fossanova.

Nel 1125 il castello di Supino subì un lungo assedio, durato due anni, da parte delle truppe di papa Onorio II e passa sotto il controllo della famiglia dei Conti de Ceccano. Nel 1303, il nobile Rinaldo da Supino prese parte, con Guglielmo di Nogaret e Sciarra Colonna, al famoso episodio dello schiaffo di Anagni. Dopo varie famiglie, dalla fine del XIV secolo Supino passa ai Colonna, con una parentesi con lo stato pontificio.

Il suo nome deriva dal latino ‘Supinus’ (Locus), e significa ‘(luogo) posto in pendio’.

Categorie: