Se qualcuno vuole vendere qualcosa di prezioso, chi deve cercare? Chi può permettersi di spendere senza problemi per avere qualcosa di unico!
Ecco, questa è la definizione di lusso.
Il lusso non è l’ostentazione della ricchezza ma la possibilità di spendere per qualcosa di unico che solo pochi possono avere.
Ed allora tutti i nostri borghi sono un lusso. E se non lo abbiamo capito il problema è solo nostro. E’ un lusso che si può raggiungere con un pellegrinaggio a piedi o è un lusso per chi noleggia un’auto con autista per raggiungere qualche piccolo borgo sperduto. Non importa come si raggiungono, l’idea è che sono posti esclusivi per chi vuole provare emozioni diverse.
Con questa idea in testa, siamo andati a prendere parte ad uno dei seminari più interessanti dell’ultimo periodo (e noi partecipiamo a tanti seminari), in cui ci raccontavano i profili dei turisti cinesi.
Sono soprattutto ragazzi facoltosi tra i 25 e i 44 anni che vogliono provare qualcosa di unico.
Allora possiamo dire che la domanda di visita ai nostri borghi già esiste, ma i nostri borghi sono pronti?
La risposta è assolutamente NO. Se possono affrontare un turismo europeo di chi torna a trovare le proprie radici, la maggior parte dei piccoli centri non è psicologicamente e tecnicamente pronta ad accogliere la domanda di esperienze.
Per questo abbiamo fondato una scuola di accoglienza per stimolare e dare ‘pillole’ di sapere ai piccoli operatori locali. FOT – Friend of Tourist è nata, abbiamo fatto i primi corsi su Facebook ed Instagram a operatori di agriturismo, produttori di vino e cooperative.
Per maggiori informazioni contattataci alla mail roberta@discoverplaces.travel

Categorie: Blog

DiscoverPlaces

Traveller’s Guide to Italy