L’area si trova lungo la via Clodia, che collegava l’alto Lazio con la Toscana, ed è stata abitata fin dal periodo etrusco e si trovano tracce dell’insediamento romano di Forum Clodii.

Ma l’attuale abitato risale alla metà del XVI secolo, precisamente al 1560 quando Giorgio di Santacroce, un nobile originario di Viano (l’odierna Vejano), ricevette in donazione il feudo dagli Orsini e volle edificare un borgo agricolo modello.

Per far questo bonificò e disboscò una ampia area e offrì una abitazione e altri vantaggi economici a chi veniva ad abitare e a coltivare i campi. Molti arrivarono dall’Umbria e questa provenienza è ancora riscontrabile nella cadenza del dialetto locale.

Nel 1606 il feudo tornò agli Orsini che lo vendettero agli Altieri nel 1671.

 

Categorie: