Guida di Viterbo

Viterbo si trova alle pendici del monte Palanzana nel complesso dei Monti Cimini ed è attraversata dal Fosso Urcionio, oggi parzialmente coperto. E il capoluogo della provincia chiamata Tuscia.

Il territorio è stato abitato sin dal neolitico ed ha avuto un vero periodo doro con gli Etruschi e forse questa era la antica città di Surina ma il suo nome è Romano e viene da Vetus Urbs  Città Vecchia. Con larrivo dei romani qui venne edificato un castrum e un tempio dedicato a Ercole e il leone sullo stemma della città richiama questa leggenda. Viterbo era collegata efficacemente con Roma con la via consolare Cassia.

Nel Medioevo i Longobardi vi costruirono un accampamento fortificato che era proprio a confine con il ducato bizantino di Roma. Questa area fu poi donata alla chiesa come risulta da un documento del 852 che lo censisce fra le proprietà della chiesa.

Nel medioevo si forma il comune e la costruzione delle prime mura risalgono al 1090. Come comune libero Viterbo diventò importante al punto di ospitare Federico I Barbarossa nel 1162 e si allargò conquistando molti castelli vicini. Nel 1172 conquistò e distrusse la vicina città di Ferento, e il simbolo della palma venne aggiunto allo stemma e nel 1190 fu il turno di Tarquinia. Nel 1192 Viterbo divenne sede vescovile ed entrò in un periodo di grande splendore grazie a papa Innocenzo III e nel 1207 ospitò il Parlamento degli stati della Chiesa. Il contrasto tra papato di Federico II e impero, ossia fra la famiglia guelfa dei Gatti e la famiglia ghibellina dei Tignosi, portò a circa 50 anni di lotte. Proprio durante questi anni visse Santa Rosa e fece i suoi miracoli a Viterbo.

Lanno da ricordare è il 1243, quello della vittoria contro lesercito di Federico II, quindi del successo dei guelfi, e del passaggio sotto lala del papa. Al punto che nel 1257 papa Alessandro IV decise lo spostamento della Curia Papale proprio a Viterbo che per questo è chiamata la ‘Città dei Papi’.

Questo è il periodo doro di Viterbo che si abbellisce e si arricchisce di palazzi. E il periodo in cui viene costruita la magnifica abbazia di San Martino al Cimino e tutti i pellegrini che percorrevano la via Francigena verso Roma sostavano a Viterbo.

Ma Viterbo compare in tutti i libri di storia per il negoziato iniziato nel 1271 dopo la morte di Clemente IV.  I cardinali si riunirono per ben 20 mesi per eleggere il successore fino a che ad un certo punto Raniero Gatti, capitano del popolo di Viterbo, decise di ‘chiuderli a chiave’ (clausi cum clave da cui deriva la parola Conclave) per obbligarli a prendere una decisione. Non sono furono relegati in una stanza, ma furono nutriti solo a pane e acqua e venne scoperchiato il tetto lasciandoli alle intemperie.

Nel 1272 venne eletto Gregorio X che in quel periodo stava combattendo la nona crociata in Terra Santa, e da allora tutte le elezioni dei papi avvengono in conclavi.

Viterbo è stata sede papale fino al 1281 quando papa Martino IV impaurito dall’ardore dei viterbesi allontanò definitivamente la corte pontificia da Viterbo e si recò ad Orvieto.

Nel corso dei secoli successivi alcuni papi hanno soggiornato a Viterbo per più di qualche mese, ma sempre a titolo personale e mai spostando uffici amministrativi. Nel 1454 papa Niccolò V fece costruire un elegante palazzo termale vicino le sorgenti Bullicame le cui acque erano indicate nella cura dei calcoli renali.

Viterbo è rimasta un comune libero ma la famiglia Gatti o i prefetti di Vico la hanno governata in modo signorile sempre sotto lala della chiesa.

Nel 1798 è stata occupata dalle truppe francesi che assediarono e conquistarono la città. Nel 1870 è entrata nello stato Italiano ed è diventata provincia. Durante la seconda guerra mondiale è stata sede di un comando tedesco e pesantemente bombardata dagli alleati.

Viterbo è oggi famosa per la sua arte, per luniversità e le scuole militari e per la festa del patrono e la processione con limponente Macchina di Santa Rosata 30 metri e dal peso di 52 quintali, al che è inserita tra i Patrimoni dellUmanità dellUNESCO.


Upcoming events

There are no upcoming events as of now

Special experiences