Tutti i gioielli raffinati hanno qualcosa di speciale, ma quelli in corallo incorporano maestria, storia e alcune curiosità dovute alla loro natura vivente di microorganismi marini.

Attorno al corallo sono state narrate molte storie ed è sempre fascinoso pensare che qualcuna di loro possa essere vera. Che il corallo nasca dal sangue della testa di Medusa gettata in mare o che sia solo frutto di una combinazione di reazioni biologiche, quello che è certo è il suo magnetismo. Raffinati gioielli di corallo hanno adornato tutte le regine del mondo.

Visitando il Museo Ascione di Napoli si trovano alcuni esempi della bellezza di questi gioielli realizzati dalla maestria dei maestri di Torre del Greco che sono esperti nella lavorazione del corallo dai primi dell’800.

Furono i Borboni ad aprire le prime scuole di lavorazione e scultura del corallo che prima era pescato nelle acque intorno a Napoli e venduto grezzo. Da allora la fantasia e l’abilità degli artigiani hanno creato gioielli in corallo personalizzati a seconda delle esigenze e dei sogni di molte donne eleganti.

L’atelier Ascione si trova nel centro storico di Napoli, proprio di fronte al Teatro San Carlo. Qui si possono trovare gioielli in corallo con stili molto differenti fra loro. Dal liberty che richiama le forme sinuose della natura alle linee più moderne con sfumature magenta e rosa, dalle sculture floreali della tradizione alla perfezione delle sfere monocolore.

Da qualche anno la famiglia Ascione ha ripreso la tradizione di realizzare capi in seta e cashmere più elegante tessuti inserendo perline o parti lavorate di corallo di vari colori. Nel museo è in mostra l’abito da sposa di una loro antenata in pizzo lavorato a mano e parure di gioielli raffinati di corallo. Nell’atelier sono riproposti questi modelli e anche creazioni moderne che abbinano stole, accessori e soluzioni personalizzate per donne eleganti e fuori dal comune.

Immergetevi nella storia e godete delle opportunità offerte dal presente, da chi ha continuato le tradizioni di famiglia ed è maestro nell’arte di adornare le donne.

(Questo articolo è riprodotto su licenza di Energitismo Limited)

Claudia Bettiol

IT
Ingegnere, futurista e fondatrice di Discoverplaces. Blogger specializzato nella sostenibilità e nella promozione culturale dei piccoli territori e delle piccole imprese. Ama i cavalli

ENG

Engineeer, futurist, joint founder of Energitismo and founder of Discoverplaces. Blogger specialising in sustainability and in cultural promotion of small places and small enterprises. She loves horses