Bossa Buffona Regalo Matrimonio

Rinasce la Bossa Buffona, una divertente tradizione veneta

La creatività non è sempre seria, e molti grandi artisti in diversi modi hanno dato sfogo al loro desiderio di ridere, sia alla loro forma d’arte che ai loro clienti, creando un buffone o una storiella.

In tutta la storia del teatro, il buffone è stata una fonte di risate, una fonte di auto-derisione, ma anche una fonte di quella saggezza perduta dai personaggi ordinari e pieni di se della commedia. Nel mondo della ceramica, la Bossa Buffona (o Boccia) e il Bummulu Malandrinu (da Caltagirone in Sicilia) sono come questi personaggi, ma con una progettazione idraulica abbastanza diversa.

Concentriamoci sulla Bossa Buffona. Si tratta di una bella ceramica artigianale e artistica, una brocca collezionabile con un fascino delicato e rustico. Eppure, provate ad utilizzarla come una brocca per versare o bere e scoprirete che esige una intelligenza superiore alle vostre abilità che solo un buffone, pratico nell’arte di ‘giocare’ la Boccia, può sorseggiare il suo vino prezioso, mentre l’elegante Dandy è lasciato fuori, ma con una riserva di risate.

Questa caraffa artistica, che racchiude il meglio dell’artigianato ceramico con l’esperienza dei maestri idraulici, nasce oltre 200 anni fa nelle botteghe ceramiche intorno Nove, nel Veneto, ma a parte un piccolo numero di pezzi nel Museo della Ceramica di Nove, sembra essere sfuggita alla attenzione degli storici. Boccia o Bossa Buffona tradotto dal dialetto locale, significa ‘caraffa burlona’. Innanzi tutto è un oggetto d’arte tradizionale tutto confuso con grappoli d’uva, steli, foglie, rami … che richiede una montagna di lavoro sia nella costruzione e che nella decorazione.

Tuttavia, questa caraffa non è utilizzabile come qualsiasi altra, perché ci sono buchi e aperture da cui il vino potrebbe venir fuori alla minima inclinazione. Il bevitore dove capire il segreto per essere in grado di bere. Deve succhiare il vino da una delle tante cavità che si trovano tra le decorazioni e gli ornamenti, forse su suggerimento di qualcuno che sa come giocare la partita. I fori all’interno delle pareti della brocca in ceramica, essendo interconnessi, devono essere gradualmente tappati per evitare il fallimento. Alcuni fori sono spazi vuoti che portano solo correnti d’aria.

Ci sono stati artigiani specializzati specificatamente nella creazione di questo oggetto, amato dagli intenditori, ma sfortunatamente trascurato per alcuni anni. E ora ha il suo “rinascimento”, attraverso il divertimento di alcuni uomini di Nove, artigiani della Bossa Buffona da molti anni, fra i pochi che si ricordano i trucchi della progettazione e produzione e che hanno ancora gli occhi e sentimenti nelle loro mani per creare la brocca e farne un’opera d’arte. E, naturalmente, lo spirito per utilizzarla per un unico scopo, un sorso o due di vino.