Sculture di Bronzo da Apostol

Qualche goccia di pioggia in una serata di fine autunno a Plaka, ai piedi dell’Acropoli, noi siamo seduti con Apostol e le sue sculture di bronzo surreali nel suo showroom, la Athens Gallery.

Sono passati tre mesi dalla nostra visita in piena estate e siamo tornati in fretta qui per bere un aperitivo in compagnia e per ascoltare i sogni che stanno dietro le sue opere d’arte.

Un motivo che torna nelle sue sculture è la combinazione del cristallo con il bronzo nelle creature marine di ogni dimensione. Una tema particolare è quello di un grande pesce cavalcato da una famiglia sulla sua schiena. Inevitabilmente, il pesce è grande, trasparente e spesso arcuato, capace di solcare i mari senza confini. La famiglia in miniature, padre, madre e figlio stanno cavalcando le onde sulla sua groppa uno dietro all’altro.

In un modello il padre guarda avanti tenendo le redini del pesce. La moglie si tiene alla sua vita e il bambino, trattenuto dalla madre, è rappresentato in volo. Apostol sogna della libertà nei mari, del Mediterraneo che tocca diversi paesi, ma sogna della gente, non degli stati.

Molte delle opera di grandi dimensioni di Apostol sono ispirate da un tema musicale, sempre surreali, sorprendentemente accurate nei dettagli. Queste sono opere per veri collezionisti, opere che continuano a ispirare, ogni volte che le vediamo, molto di più di una semplice scultura in bronzo.

Il grande violoncello “in fusione”, chiamato da Apostol “Melodia della natura”, sta vicnino alla porta della galleria e cattura tutti coloro che osano guardarlo. È un favorito particolare e, segretamente, spero che non sia venduto, come anche il grande Icaro sul pianerottolo superiore, il grande Pianoforte Balls of Fire e il concerto di Shostakovich, tutte opere cariche della magia del venire al mondo attraverso lo specchio di Apostol.

Il mondo di Apostol è lontano, nel suo studio dove fa parlare le sue mani e ci sono più dimensioni della realtà rispetto a questa vetrina sul mondo di surreali sculture bronzee, estensione necessaria nella realtà a servizio del dio del commercio.

Presto Apostol si ritirerà nel suo paradiso e, siamo convinti, un altro sogno si evolverà dallo specchio surrealista per materializzarsi nel mondo in cui viviamo.

Scopri di più sulle sculture di Apostol in Our Discoveries!