Campus Internazionale e Festival Pontino di Musica di Sermoneta

Una delle occasioni da non perdere per visitare Sermoneta con il suo imponente Castello Caetani è il Festival Pontino di Musica che ogni anno a luglio riunisce artisti affermati e giovanissimi che suonano dal jazz alla classica, con un’attenzione particolare alla musica contemporanea.

Il festival dura circa un mese ed è un’occasione di incontro per compositori, musicologi, studiosi che confrontano le proprie esperienze a tutto vantaggio del pubblico.

Ogni anno il Campus Internazionale di Musica organizza corsi di perfezionamento strumentale e interpretazione musicale che sono tenuti da ottimi insegnanti e richiama studenti da tutto il mondo che vengono a Sermoneta in un ambiente che unisce arte, natura e lifestyle italiano.

Ai musicisti che partecipano al Campus sono affidati 4 concerti finali nella splendida cornice del Castello Caetani di Sermoneta. Concerti solisti, duo, quartetti, trio, ensemble, orchestre, formazioni cameristiche per la gioia degli spettatori italiani e stranieri.

La rassegna si apre con una grande festa musicale a ingresso libero in cui una banda o un’orchestra suona musiche popolari. Poi il festival entra subito nel vivo con gli Incontri Internazionali di Musica Contemporanea che si svolgono al castello.

Ogni anno questi incontri sono dedicati a un tema musicale diverso: ad esempio al quartetto d’archi o al duo pianoforte con altri strumenti. I concerti ospitati all’interno degli incontri sono introdotti da conversazioni del pubblico con i musicisti in cui si parla della trasformazione delle formazioni nel corso dei secoli.

Nel corso di tutto il mese di luglio il programma del festival prosegue con appuntamenti in cui i protagonisti sono solisti, complessi da camera e orchestre che presentano anche prime esecuzioni assolute di importanti maestri del passato. Prime esecuzioni italiane, riproposizioni dei lavori di importanti compositori di ieri e contemporanei, novità assolute e rarità.

Foto di Cesare Galanti

Appuntamenti speciali sono dedicati alla voce accompagnata da vari strumenti: ad esempio organo con voce, chitarra con voce. Nel castello ci sono esperienze itineranti con un complesso musicale la cui voce recitante guida il pubblico nella magia dei luoghi del castello per far immergere i visitatori nella vita medievale.

Nel magico Parco Naturale di Pantanello, presso i vicini Giardini di Ninfa si tiene invece un’iniziativa particolare che coniuga musica e natura. Un concerto serale del repertorio pianistico con musiche di grandi autori classici, come la serata dedicata agli uccelli o quella dell’omaggio al bosco.

Il Festival chiude un’altra serata speciale con l’Orchestra Nazionale dei Licei Musicali Italiani che suona un repertorio divertente e popolare che va da Beethoven a Morricone. Ogni anno il nucleo dell’orchestra è frutto del laboratorio orchestrale che si tiene nell’ambito del Campus, in cui vengono coinvolti molti studenti selezionati tra i talenti presenti nei Licei Musicali del nostro paese.

Il Festival Pontino di Musica nasce nel 1963 dall’ultimo discendente della storica famiglia Caetani per ospitare nel Castello Caetani di Sermoneta giovani musicisti provenienti da tutto il mondo.

Dal 1972 il Festival è stato portato avanti dalla Fondazione Campus Internazionale di Musica di Latina che lo ha reso una delle iniziative più vitali e importanti della provincia di Latina.

Le scelte artistiche e il fascino dei luoghi storici hanno attratto e continuano ad attrarre al Festival Pontino alcuni degli artisti più importanti del ‘900: Bruno Canino, Gaspar Cassadò, Aldo Ciccolini, Bruno Giuranna, Heinz Holliger, Wilhelm Kempff, Gyorgy Kurtag, Alberto Lysy, Nikita Magaloff, Andrè Navarra, Charles Rosen, Andras Schiff, Vladimir Spivakov, Uto Ughi, Sandor Vegh, Franco Petracchi, Elissò Virsaladze. E infine il pianista Andrea Rebaudengo con il percussionista Simone Beneventi, il pianista Emanuele Torquati con il violoncellista Francesco Dillon.

Sermoneta vi aspetta per serate indimenticabili nel borgo e in altri luoghi speciali come il Giardino del Palazzo comunale e la chiesa di San Francesco d’Assisi a Latina, l’Infermeria dell’Abbazia di Fossanova a Priverno, il Chiostro di S. Oliva a Cori.

Guida di Sermoneta

Sermoneta sorge in un luogo strategico, lungo la strada pedemontana che collegava Roma e Napoli dopo l’impaludamento della via Appia. […]

Guida di Priverno

La città di Priverno si trova nella valle dell’Amaseno famosa per la qualità delle coltivazioni e gli allevamenti di bufale. […]

Guida di Cori

Cori è elegantemente seduta su un colle ai piedi dei Monti Lepini con lo sguardo verso la pianura pontina e […]