Escursione sul sentiero più panoramico del Lazio sul Monte Circeo

Il Monte Circeo è l’esperienza di trekking più spettacolare del Lazio. Il panorama che si ammira nel salire fa dimenticare la fatica spesa.

Ci sono due percorsi. Quello sperimentato da Discoverpleces con la guida fantastica dell’associazione culturale La Miangola è quella con partenza dal mare. Il sentiero più panoramico del Lazio parte da Torre Paola e si arrampica sul Monte Circeo

Noi come Discoverplaces, abbiamo partecipato a quella del Monte Circeo. Il percorso si dimostra variabile:

  1. Inizialmente dovrete affrontare una salita di almeno 2 km, con una pendenza di 10 gradi. Non possiamo mentirvi! ma dobbiamo ammettere che come inizio è veramente faticoso…il primo pensiero è di tornare indietro!
  2. Successivamente si deve affrontare una vera e propria arrampicata.

Aggrapparsi alle rocce e cercare gli appigli migliori… La fatica in quel momento si fa sentire, dalle gambe sino alle braccia.

Quando però, il primo Step è superato, il bisogno d’acqua e di riposo prendono il sopravvento…proprio in quel momento, si raggiunge il primo spazio. Una piccola area dove si ammirerà la bellezza del Circeo.

In quell’istante con il corpo stanco e sudato, tutto passa in secondo piano! Quel panorama ti ipnotizza e ti ricarica per continuare…! Da quella postazione privilegiata, si ammira tutta San Felice dall’alto.

Da quel punto in poi, i terreni e il paesaggio cambiano… Salite, discese, rocce e piante… circondati da paesaggi completamente selvaggi e da un mare cristallino, che fa venir voglia di buttarsi.

La salita con passo medio, si può affrontare in circa due ore. Ovviamente questo tipo di attività, devono essere svolte con tutti i materiali tecnici… dalle scarpe, cappello ed acqua.

Arrivati in vetta, dopo la foto di rito, ci si concede uno spuntino sostanzioso, per recuperare le forze. Occhio però! a non portarvi alimenti pesanti… altrimenti la discesa risulterà più difficile. Altra cosa importante, è il cambio di maglietta… che sicuramente sarà, bagnata.

La discesa, per i meno esperti potrebbe sembrare più facile… non c’ è cosa più sbagliata! Anche durante il ritorno bisogna stare molto attenti. Non è detto che sia un sentiero facile.

Discoverplaces con l’aiuto delle 3 guide della Miangola ha seguito il sentiero della Direttissima. Il nome vi annuncia già, che non è stato un gioco da ragazzi. Infatti, anche qui, si dovranno affrontare diverse avversità.

  • Aggrapparsi a una corda e scendere di schiena…
  • Aggrapparsi ai rami e alberi per non cadere…visto il terreno morbido e scivoloso.

Qui il panorama non è affascinante come all’andata. La concertazione e la forza che dovrete applicare, vi rendere comunque orgogliosi e fieri.

Arrivati giù si provano un misto di sensazioni: si rimane come incantati dalla bellezza di un panorama così emozionante, che la fatica seppur tanta, passa in secondo piano. Guardando la montagna da giù, si rimane stupiti delle fantastiche sensazioni che questo monte possa donare.

Per finire in bellezza, vi consigliamo di portare un costume. Finita l’escursione potrete rilassarvi con un bel bagno e una fantastica spiaggia.

Questa è un’esperienza dove poter unire montagna, fatica, bellezze e mare.

L’associazione Miangola è di giovani ragazzi, che spinti dalla passione della montagna e per l’amore per il loro piccolo borgo, Segni in provincia di Roma, organizzano delle uscite. Dove tutti possono partecipare. Semplicemente tesserandosi con un piccolo contributo annuo.

Guida di San Felice Circeo

Il territorio comunale si sviluppa in due aree ben definite: il promontorio inserito nel parco del Circeo e la parte […]