Daniel Mari, così vicino ai grandi musicisti …

Potevo sentire il sangue scorrere nelle mie vene il giorno che ho incontrato Daniel Mari e ha iniziato a raccontarmi delle sue relazioni personali con John Lennon e Jimi Hendrix.

Normalmente leggo di questi grandi musicisti solo sulle riviste o sul web. Il loro mondo è così differente dal mio che non avrei mai creduto che un giorno sarei stata così vicina a grandi musicisti del passato e del presente. Tutti hanno una cosa in comune: il loro bisogno di avere un buon fornitore di corde di prima qualità.

Daniel Mari non è solo il miglior cordaio di New York, ma è anche il solo che custodisce gli antichi segreti dei maestri delle corde di budello della regione Abruzzo in Italia. Questa regione a est di Roma era parte del Regno di Napoli e della Sicilia. In pochi paesi chiusi fra le alte montagne e il mare c’era la più alta concentrazione di cordai d’Europa.

Forse per la presenza di molte pecore e capre o forse perché questo gruppo aveva formato una corporazione e custodiva tutti i segreti, che si tramandavano solo di padre in figlio, per secoli il centro della musica a corde è stato in Abruzzo.

La situazione è cambiata durante la Seconda Guerra Mondiale quando molte persone hanno lasciato l’Abruzzo in cerca di fortuna in America. Daniel è stato uno di questi. La sua famiglia ha cominciato una nuova impresa di corde a New York mentre Daniel era formato per diventare un buon soldato e quindi un buon cittadino americano.

Ha evitato la guerra in Corea per un caso e quando arrivò la pace decise di spendere il suo tempo allietandosi con la compagnia di pensatori e artisti che a quel tempo facevano base a New York. E’ stato amico dei migliori scrittori, pittori e musicisti. Si è goduto la libertà della sua giovinezza e quando ha deciso di entrare nell’impresa era pronto e semplicemente è diventato il migliore.

I musicisti come John Lennon o Jimi Hendrix (ma molti altri che non posso citare) gli chiedevano set di corde speciali e Daniel creava soluzioni personalizzate in armonia con lo stile e lo spirito del musicista. Questa è la ragione per cui la stessa musica suonata da differenti musicisti sembra quasi diversa.

Quando abbiamo iniziato ad usare e lavorare con la chimica del nylon di Dupont tutto sembrava magico. Non avevamo più problemi con i rifiuti delle corde di budello e il suono era più potente, eppoi potevamo creare una infinità di soluzioni differenti. E ho ancora molte nuove idee che voglio sperimentare.

Daniel è vicino ai 90 ma il suo spirito è quello di un teenager. E’ emozionato dalla musica in tutte le sue forme e dalle differenti generazioni che arrivano sulla scena. Una delle sue sfide era quella di trovare la giusta persona a cui trasmettere i suoi segreti sulle corde di budello finché non ha trovato Mimmo Peruffo.

Mimmo Peruffo è chi mi ha creato la connessione con Daniel Mari ed ero incantata dalle difficoltà a cui è andato incontro per imparare a fare buone corde di budello. Mimmo è di origini venete ma è nato in Sardegna e ha fondato Aquila Corde. Ha deciso di capire come fare corde di budello per nessuna altra ragione che la necessità di capire l’evoluzione dei suoni della musica del passato.

Durante una recente fiera musicale, Mimmo ha postato un messaggio dove diche che finalmente ha incontrato Daniel e che ora conosce tutto sulle corde di Budello. Sono in attesa di ascoltare Bach suonato da queste corde.