Credo che essere donna sia una delle esperienze più travolgenti, faticose e appaganti di questa vita. Saremmo potute nascere uomini e avremo perso l’emozione della maternità che invece ci è stata regalata.

Quante volte abbiamo sognato di prenderci cura di noi? E quante volte lo abbiamo veramente fatto?

E dopo la nascita dei nostri figli ci aspettano anni di corsa, di organizzazione metodica della giornata per rispettare tutti gli impegni, per assicurarci che crescano bene con una guida rassicurante, che si divertano e che apprendano.

Poi imparano a vestirsi e improvvisamente abbiamo più tempo libero, imparano a fare i compiti da soli e sentiamo che possiamo tornare ad occuparti un po’ più di noi. Dopo arrivano all’università, all’indipendenza e torniamo ad essere il centro della nostra vita.

E allora da dove cominciare per iniziare una nuova avvincente stagione?

Ci sono da rispolverare le passioni che tornano avevamo messo con il silenziatore ma prima dobbiamo imparare a volerci bene. E quale migliore esperienza che quella di un viaggio alla nostra scoperta del nuovo inizio.

Un viaggio che possa appagare tutti i sensi per una donna inizia dalla scelta di un bel posto che ci accolga con amore, lo stesso che noi diamo alla famiglia e agli amici, e che abbia quelle piccole attenzioni che fanno la differenza.

Un posto dove ci sia una Spa o un centro benessere è ancora meglio, un bel massaggio prima rilassante e poi rigenerante è quello che serve per liberare la mente e il corpo ed essere pronti alla serata.

Una cena con un buon vino è ancora meglio. Se magari scegliamo di soggiornare lungo una delle strade del vino che si trovano in Italia possiamo veramente soddisfare tutti i sensi. Al mattino dopo possiamo andare a visitare uno dei borghi gioiello che si trovano in Italia.

Le colline delle Langhe non necessitano di presentazioni e sono un patrimonio Unesco, il Chianti è ormai conosciuto internazionalmente come Chianti-shire, ma anche le colline dei Prosecco o la Strada del Cesanese con la visita alla Cripta della Cattedrale di Anagni (la Cappella Sistina del medioevo) vicino il palazzo dello schiaffo di Bonifacio VIII che ha cambiato la storia del mondo occidentale nel Trecento.

Si può andare ovunque, i vini Umbri come quelli Pugliesi o Siciliani, i vini della Campania o quelli del Trentino o del Friuli. Forse la scelta è quanti giorni ci prendiamo e quanto vogliamo allontanarci dalla nostra confort-zone.

Tanto vale sempre la frase di Proust ‘Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi’.

Le zone di campagna o le strutture in centri d’arte senza troppa folla sono forse le situazioni perfette dove si può coniugare storia e cultura italiani ma anche cultura culinaria delle tradizioni locali e benessere. Molto intelligentemente i migliori operatori hanno creato una rete per promuoversi con gli Smartbox e oggi questo è uno dei migliori regali che possiamo ricevere.

Un messaggio velato (ma non troppo) ai nostri figli, amici e partner per una esperienza di viaggio dalla quale possiamo tornare pronte ad affrontare la seconda stagione della vita che, senza dubbio, sarà ancora più bella della prima perché oggi abbiamo la maturità per apprezzarla.

Basta andare sul sito e la sorpresa è fatta. Io ho scelto!


Claudia Bettiol

IT
Ingegnere, futurista e fondatrice di Discoverplaces. Blogger specializzato nella sostenibilità e nella promozione culturale dei piccoli territori e delle piccole imprese. Ama i cavalli

ENG

Engineeer, futurist, joint founder of Energitismo and founder of Discoverplaces. Blogger specialising in sustainability and in cultural promotion of small places and small enterprises. She loves horses