Una Stella a Paliano

Eravamo nella piazzetta di Paliano, un paese immerso nella Ciociaria e c’era questa grande palla di pelo bianca e nera che girava per le vie, fra la gente.

Non era un cane, era parte di quella gente: nessuno al suo passaggio sobbalzava, né tanto meno la schivava, anzi tutti le rivolgevano un saluto come si fa con un vicino.

Stavamo guardando Stella – così si chiama – entrare indisturbata in chiesa, quando un signore ci raccontò la sua storia: abbandonata, le insegnanti della scuola del paese decisero di adottarla.

Da allora Stella è diventata un personaggio di Paliano e tutti si sono abituati a lei, anche perché ha saputo ricambiare la fiducia. Ricordate Nana, il cane-bambinaia di Peter Pan?

Ecco, Stella ne è un esempio. Ogni mattina accompagna i bambini all’entrata di scuola e li aspetta all’uscita. 
La verità è che Stella non è un cane speciale, fuori dal comune, straordinario. Ogni cane è fedele, riconoscente, buono, qualunque cane farebbe le feste a chi gli dà una carezza o gli rivolge uno sguardo gentile.

Ad essere eccezionale è la mentalità della comunità che l’ha accolta, curata, rispettata, protetta. L’immagine ritratta in questa foto ha cristallizzato un altissimo momento di umanità.

I ragazzi stavano disponendo le sedie per la manifestazione musicale in piazza e Stella dormiva esattamente in mezzo. Nessuno si è sognato di scacciarla via, ma le sedie sono state posizionate intorno a lei per non disturbarla.

La comunità si è adattata al cane, non viceversa.

Guida di Paliano

Paliano è un piccolo paradiso sotto i monti Prenestini ed Ernici. È nato attorno ad una fortezza militare che per […]