E’ una piccola passeggiata quella da Piazza Tienanmen al distretto commerciale centrale di Pechino, la strada della ristorazione tradizionale.

In questa passeggiata abbiamo passato un certo numero di ristoranti apparentemente eleganti tra cui un ristorante musulmano di proprietà di Dong, un ristorante Old Dong, e un Dadong (o Big Dong) Peking Duck Restaurant. Ma la nostra scelta è il Quanjude Roast Duck Restaurant, uno che avevamo visitato 10 anni prima, e apparentemente, le sole cose che sono cambiate sono le cameriere e i prezzi.

In questi 150 anni da quando Quanjude è stata fondata e ha iniziato a servire la ricetta di anatra arrosto imperiale alla plebe, oltre 115 milioni di anatre sono state cotte e divise in quarti, e si può assumere, ognuno scrupolosamente ha gioito del gusto, che sia un seguace famoso e non così famoso dell’Anatra alla Pechinese. Il premier Zhou Enlai è stato citato per aver detto ad un ospite che ‘Quanjude implica la perfezione, l’unione e la benevolenza’.

Questa volta la nostra stanza (la maggior parte degli ospiti cena nella propria stanza) è al quarto piano, lungo un corridoio ornato, sulla sinistra, grande per noi quattro ma non opulento. Mentre il mio ospite sta negoziando a lungo, e con una calcolatrice del 1980, il miglior valore per il nuovo prezzo più basso, ricordo a me stesso del design interno di questi ristoranti. Sulla parete di fondo c’è una grande scena della tradizione cinese intagliata nel legno – accurata nella prospettiva e nel dettaglio. Sopra il tavolo vi è una tradizionale lampada esagonale rossa. Condividiamo una bottiglia di vino rosso Cina Grande Muraglia, accettabile e di un gusto piacevole.

Non ho mai pienamente compreso la cerimonia dell’anatra arrosto, quindi lasciatemi creare una storia del flusso del cibo. I primi tre piatti freddi erano circa 40 lingue di anatra, un adeguato apporto di fette di piedi d’anatra con una salsa di senape piccante, e fette di petto d’anatra.

Prima di passare alla tradizionale Anatra di Pechino con la pelle laccata, frittelle, cetrioli, cipollotti e salsa, abbiamo provato la pelle petto d’anatra immersa nello zucchero. Per completare le pietanze c’era una versione modificata di Sang Choy Bow con anatra come carne, seguita da fagioli verdi lucidi, più il riflesso dei primi piatti, una testa d’anatra divisa e lo stesso taglio dall’altra estremità.

Gli ultimi due piatti che sono seguiti sono stati abbandonati fino a quando non sono arrivate le doggy bag, quando circa tre quarti delle porzioni originarie sono state confezionate per essere consumate a casa più tardi.

Sazio da tale elegante quantità, senza empatia per l’anatra che è stata la nostra ospite a cena, ho girovagato lentamente verso il residence, schivando le belle giovani che volevano praticare il loro inglese e qualsiasi altra cosa con uno vecchio stanco e un portafoglio in salute.


Gavin Tulloch

Scienziato e poeta. Ama la chimica, il vino, le donne e l’opera, ma non sappiamo in quale ordine