This post is also available in: Inglese

Il turismo enogastronomico è in forte crescita e può rappresentare uno dei fattori della prossima crescita socio-economica di tutto un territorio. Questo rappresenta una opportunità in tutte le aree dove si coltivano vitigni particolari e si producono vini già tutelati da marchi e riconosciuti da esperti.

Il caso dell’area delle Terre del Cesanese dove si coltiva l’eccellente vino rosso DOC e DOCG è emblematico per la crescita negli ultimi anni della qualità del vino e della accoglienza delle cantine.

L’area tutelata dai marchi comprende paesi di incredibile fascino come Anagni con la sua cripta considerata la cappella sistina del medioevo, Piglio con il fascino delle tradizioni del vino, la cantina sociale e le sagre, Acuto con il borgo medioevale e la presenza di uno chef internazionale, Affile con le sue montagne, Serrone con uno dei borghi più incantati e i voli in parapendio dal monte Scalambra, Paliano con il suo parco e il suo palio, Olevano Romano con il suo storico legame con il nord Europa nato durante il Grand Tour e Genazzano per il suo incredibile castello diventato un centro di arte contemporanea.

Per non parlare dei paesi nell’area circostante come Fiuggi, Subiaco, Gavignano e Segni.

In questa area si possono praticare praticamente ogni sport, dal cavallo al volo libero, dal golf al nuoto, dalla MTB al calcio, e passare dalle passeggiate per amatori nei sentieri fra i borghi fino al trekking in montagna arrivando a Campo Catino sui Monti Simbruini.

Ci si può rilassare nelle Spa di Fiuggi e depurare il corpo con la sua famosa acqua. La ricchezza della gastronomia è particolare e non è un caso se molti chef ripropongono una lettura dei piatti della tradizione usando solo prodotti del territorio.

Cosa manca? Forse una regia che dia la consapevolezza che la qualità vince e che crei una maggiore identità a tutto.

Il Cesanese Lifestyle!

Categorie: Blog

DiscoverPlaces

Traveller's Guide to Italy

Top