This post is also available in: Inglese

Nella località della Val di Vani sono stati ritrovati resti carbonizzati di castagne risalenti all’Età del Bronzo. Nel 1700 la castagna, ricca di sostanze nutrienti, costituisce l’alimento base per le popolazioni montane. Nello stesso periodo cresce l’utilizzo del castagno da legno per la costruzione di edifici, per la produzione di vasi vinari e altri oggetti artigianali.

La castagna rossa del Cicolano, si coltiva nella Valle del Salto e del Turano, ha dimensioni maggiori rispetto ai marroni e una forma rotondeggiante. Il suo sapore è dolce e delicato.

 

Categorie:

Top