This post is also available in: Inglese

La chiesa era originariamente intestata a Sant’Andrea e, nel 1576 divenne collegiata dedicata a San Benedetto. Il campanile, distrutto durante la seconda guerra mondiale, è stato ricostruito e oggi ha la struttura di una torre civica con le campane e gli orologi. All’interno si trovano ancora alcuni affreschi recuperati.

Un moderno affresco di Giovanni Bizzoni occupa tutta la parete dietro l’altare con i santi e lo sfondo di Montecassino. Al suo interno si trova anche la statua della Madonna della Grazie e un quadro quattrocentesco di Marco Mazzaroppi: della Madonna delle Grazie col Bambino, di San Benedetto e Sant’Andrea Apostolo. La festa della Madonna delle Grazie era la più sentita e si svolgeva alla fine dell’estate grazie ai fondi ricavati dalla vendita dei prodotti della terra: grano, granoturco e cereali in genere.

Oggi la festa si è spostata su richiesta dei molti emigranti che tornano solo nel mese di agosto.

 

Categorie:

Top