This post is also available in: Inglese

La chiesa era originariamente dedicata anticamente a San Michele Arcangelo, poi è stata rifatta nel secolo XVIII e dedicata a San Lorenzo. Durante i lavori di rifacimento al suo interno è stata scoperta una tomba romana con inciso il nome “Caius Rufus”. Al suo interno è possibile ammirare due tele del Cinquecento: il “Martirio di S. Lorenzo” e una “Vergine col Bambino e S. Giuseppe”.

Ogni 10 di agosto, notte di San Lorenzo, la chiesa è meta di pellegrinaggi

 

Categorie:

Top