This post is also available in: Inglese

Degustazioni, musica dal vivo, stand e visite guidate con un unico, grande protagonista: il fungo porcino, che in questo territorio in autunno cresce in abbondanza e di ottima qualità.

Marcetelli, caratteristico borgo arroccato su uno sperone roccioso, torna ad aprire le sue porte per la festa dedicata al “suillus” già apprezzato dagli Antichi Romani.

Dalle 9 del mattino fino a tarda sera tantissimi intrattenimenti attendono i visitatori per un evento fra i più noti della provincia di Rieti sinonimo di buona cucina e allegria, con un occhio sempre attento alla tradizione e alle eccellenze locali con un intrattenimento musicali di canti popolari.

I migliori prodotti del territorio vanno dalle marmellate all’olio extravergine di oliva, passando per i formaggi e i liquori. Le degustazioni del pranzo prevedono gustose ricette a base di funghi porcini, bruschette, fettuccine e bocconcini, da abbinare alle carni alla griglia locali e un buon bicchiere di vino rosso.

Per chi vuole scoprire il territorio si può assistere alla proiezione di video documentari sul borgo e sui “cerchiari” e visite guidate con un servizio di bus navetta in uno dei territori più belli e incontaminati di tutto il Lazio a due passi dal Lago del Salto. Un vero e proprio paradiso per chi ama stare all’aria aperta.

La Festa del Fungo Porcino è organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco con il patrocinio del Comune di Marcetelli, della VII Comunità Montana Salto Cicolano e della Riserva Naturale Monte Navegna Monte Cervia.

 

Categorie:

Top