This post is also available in: Inglese

Il giorno di Ognissanti, Ascrea celebra il suo frutto più prelibato: la famosa castagna rossa del Cicolano tipica dell’area della Valle del Salto e del Cicolano. Un territorio bellissimo caratterizzato da boschi di castagne come  il suggestivo Bosco dell’Obito.

Anche se tracce di castagne sono state trovate in tombe dell’età del bronzo, è dal medioevo che questo frutto diventa uno dei maggiori alimenti della dieta dei contadini nel periodo invernale. Per poterle conservare le castagne venivano messe a mollo nell’acqua per alcuni giorni e poi lasciate asciugare nelle cantine.

La castagna  “Rossa del Cicolano” ha una dimensione maggiore rispetto ai marroni e deve il suo nome al colore leggermente rossato che assume dopo il trattamento.

La festa è un’occasione per assaggiare prodotti esclusivamente della Sabina.

Categorie:

Top