This post is also available in: Inglese

Il finocchio della maremma viterbese ha una lunga tradizione. Già nel 1379, nello Statuto degli Ortolani, si fa riferimento alle contrade ortive coltivate fuori mura, fornendo informazioni sul finocchio, e sulla sua vendita. Viene riportato anche in un contratto di vendita di un orto, del 1 aprile 1850. Nel 1949, con la creazione del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca, la coltivazione del finocchio si è notevolmente diffusa nella zona.

Categorie:

Top