This post is also available in: Inglese

Le rovine del Castello di Gennaro hanno permesso di riconoscere almeno tre momenti storici importanti che ricostruiscono la storia dei comuni del centro Italia.
La prima costruzione risale al periodo della Roma Repubblicana, IV – III secolo AC, con blocchi di tufo in opera quadrata. Poi l’area diventa una villa imperiale nel I secolo DC e si osservano i resti di una cisterna e dell’impianto termale. La terza è la trasformazione in castello nel XII secolo DC, testimoniata dalle mura di cinta e i resti dei torrioni.
La costruzione della cinta fortificata con la famiglia degli Annibaldi non ha vita lunga e nel 1303 i Veliterni lo distruggono.
L’area è sempre stata ricca di storia e sono stati ritrovati molti reperti. E’ interessante una concessione di scavo per ricerche di antichità del 10 Ottobre 1563 e rinnovata il 2 Marzo del 1575 a tal Andrea di Velletri.

Categorie:

Top