This post is also available in: Inglese

Il palazzo risale alla fine del Quattrocento quando vengono edificate delle camere a fianco della torre e sopra il loggiato. Il portico del palazzo era proprio il luogo di riunione delle assemblee popolari e del mercato e qui si svolgeva la vita sociale del paese. Il palazzo è stato poi rimaneggiato nei secoli.

All’interno del palazzo c’è una corte dove è raffigurato San Cataldo, allora protettore del comune. All’inizio del Settecento il palazzo minacciava di crollare e si cominciò a costruire il primo dei quattro speroni che attualmente si vedono davanti il portico. Nella metà del secolo XIX vengono aggiunti l’ultimo piano con l’orologio ed il grande balcone.

La facciata presenta un grande uso di peperino locale, molto scuro e granuloso. Nella parte destra del palazzo si riconosce l’antica torre.

Categorie:

Top