Il paese di Collepardo su un’area interessata da un’importante attività carsica caratterizzata dalle profonde gole del torrente Cosa, le grotte del Bambocci e la grande voragine del Pozzo d’Antullo.

Secondo lo storico tedesco Febrònio, qui il Centauro Chirone, il medico che aveva curato la caviglia ustionata di Achille sostituendola con quella di un gigante morto, aveva il suo “Orto” dove coltivava le erbe medicali. Ancora oggi qui vi sono importanti distillerie di erbe.

Town Ambassador

Collepardo è stata un nodo viario fra il Lazio e l’Abruzzo grazie all’abbondanza delle acque del fiume Cosa (forse allora navigabile con dighe e sbarramenti).

Diventa borgo nel IX secolo difeso da mura e torri ancora visibili e, sopra le sorgenti del fiume Cosa, la potente famiglia Colonna costruisce il Castello di Trisulti, poi diventato Certosa. Il nome forse deriva dal difficile accesso naturale al paese e alla forte difesa dei suoi abitanti: “colle-pardo” o colle selvaggio.

 

Categorie:

Top