This post is also available in: Inglese

Formello si trova su una piccola altura a nord di Roma e il suo territorio era originariamente sotto il controllo della città etrusca di Vejo. Sono proprio gli Etruschi a realizzare una fitta rete di cunicoli per drenare l’acqua del Tevere e la parola latina ‘Forma’ vuol dire proprio ‘condotto’.

Del periodo etrusco resta una tomba principesca, sotto il Tumulo di Monte Aguzzo, nel cui corredo fa parte il famoso vaso Olpe Chigi e un vaso di bucchero con alfabeto detto appunto “di Formello”.
I romani realizzano molte ville e fattorie in questa area agricola in funzione fino a parte del III secolo DC quando tutto viene abbandonato con il declino dell’impero.
Dall’VIII secolo sarà la Chiesa a ripopolare la zona e con Papa Adriano I, qui nasce una delle nuove “domuscultae” o colonie agricole formate nell’agro romano, la cosiddetta “Domusculta Capracorum” (via di Santa Cornelia). Queste colonie sono anche un centro amministrativo con annessa chiesa per avere un controllo diretto dei fondi della Chiesa in quest’area.
Con l’arrivo delle invasioni barbariche, la popolazione lascia la valle e si posiziona su alture e in questo periodo si forma l’attuale centro di Formello sotto la protezione del Monastero di San Paolo fuori le Mura.

Papa Nicolò III assegna Formello alla famiglia degli Orsini e nel 1661 il feudo di Formello viene venduto alla famiglia Chigi.

 

Categorie:

Top