This post is also available in: Inglese

Genzano di Roma si trova sul versante esterno del cratere del lago di Nemi.

Genzano ha origine da un castello a guardia del lago di Nemi. Nel 1153 papa Anastasio IV dà il possesso dell’area ai cistercensi dell’Abbazia di Sant’Anastasio alle Acque Salvie. Dal XIII al XV secolo il paese passò, con alterne vicende, dai monaci di Sant’Anastasio agli Orsini e ai Cistercensi e, quindi, ai Colonna. Le prime notizie sul territorio risalgono ad una bolla del 1183 di Papa Lucio III che donava ai monaci cistercensi dell’Abbazia delle Tre Fontane il “Fundum Gentianum”.

Probabilmente furono i monaci ad edificare sul colle, nel 1225, il castello. Il paese si forma, quindi, durante il medioevo con il castello fortificato e il primo nucleo abitato è tutto all’interno della cinta del castello.

Nel 1564 fu acquistato dalla famiglia Sforza Cesarini che lo amministrò fino all’unità d’Italia.    E’ ai duchi Cesarini, soprattutto a Giuliano II e a Livia Sforza Cesarini, che si deve l’edificazione della città: le ‘olmate’ “delizia de’ villeggianti e maraviglia de’ forastieri”, il tridente barocco e la prima infiorata storica del 1778.

Categorie:

Top