Sagra della Lenticchia di Rascino

Una sagra a Fiamignano dedicata alla Lenticchia di Rascino ad uno dei migliori prodotti della terra raccontato dalla Fondazione Slow Food. La lenticchia è coltivata nell’altopiano di Rascino ad una quota compresa fra i 900 e i 1300 metri. In questa conca carsica incontaminata nella zona del Cicolano dove tradizionalmente Leggi tutto…

La Lenticchia di Rascino

La coltivazione della lenticchia nell’altopiano di Rascino viene tuttora eseguita e curata con metodi tradizionali e biologici senza l’uso di concimi e diserbanti. Spesso viene raccolta (“carpita”) a mano ed è reperibile in caratteristici e tradizionali sacchetti. Le lenticchie sono molto piccole e hanno un sapore eccezionale.

Sagra delle Lenticchie

A Fiamignano non poteva mancare una festa dedicata al miglior prodotto della sua terra: le lenticchie di Rascino. La seconda domenica del mese di Agosto si svolge la sagra della lenticchia. I piatti vengono distribuiti da ragazze in costume d’epoca.

Cornino

Piccolo altopiano ai piedi del monte Nuria a quota più alta di quello di Rascino. Anche qui è presente un laghetto perenne, unica risorsa idrica per i tanti animali (cavalli e mucche) che si cercano nuovi pascoli in quota. Questa piccola pianura è un’oasi naturalistica di rara bellezza selvaggia.

Pian di Rascino

Altopiano a quota 1.150 metri dove si coltiva la Lenticchia di Rascino, le patate, il grano e le cicerchie. Qui pascolano numerosi greggi di pecore e mandrie di bovini allo stato brado. L’altopiano di Rascino è inoltre famoso per la presenza di un laghetto perenne, che offre la possibilità di Leggi tutto…

La Chiesetta Alpina

È stata costruita nel dopoguerra in onore degli alpini caduti al fronte e si trova ai piedi del Monte Serre. Da qui è possibile raggiungibile la cima del Monte in circa 1 ora di cammino. Dalla cima si può ammirare un panorama mozzafiato: gran parte della Valle e del Lago Leggi tutto…

Guida di Fiamignano

ùIl territorio di Fiamignano è costituito prevalentemente da montagne ricoperte da faggi, abeti e querce dove si pratica lo sci di fondo in inverno. Probabilmente in questa area sorgeva la città romana di Vesbula di cui si sa poco e che, secondo la leggenda, è andata distrutta a causa di Leggi tutto…

Top