Castagnando

La prima domenica di novembre a Nespolo si celebra l’autunno con una passeggiata nei boschi a cui segue la tradizionale sagra della castagna. Un’occasione per gustare in compagnia della bellezza dei colori della natura e del sapore dei cibi e piatti della tradizione.

I ‘cecamariti’

Questa semplice pasta di acqua e farina deve il suo nome alla rapidità di preparazione. In questo modo le donne avevano tempo di dedicarsi ai loro passatempo facendo credere al marito di essere state impegnate tutto il giorno nella preparazione della pasta.  

Chiesa di San Sebastiano

Secondo l’epigrafe incisa sull’architrave della porta del campanile, la chiesa sarebbe fondata nel 1357 e restaurata nel 1521. La Chiesa di San Sebastiano conserva un dipinto di Scuola Fiamminga del XVI secolo che rappresenta il martirio di San Sebastiano, il Patrono del paese.

Guida di Nespolo

Nespolo intorno al XIII secolo sulla parte più alta di un colle, con l’unione di alcuni villaggi che all’epoca erano sparsi. Le prime notizie su questo paese sono del 1024 quando l’abate dell’Abbazia di Farfa ha affittato a Crescenzio di Rattone alcuni beni posseduti in “aquam nespuli“. Il borgo risale Leggi tutto…

Top