La Dama Bianca


Nel 1933, all’interno del Palazzo Olgiati fu scoperta una piccola cella rettangolare, con le pareti in blocchi di travertino squadrati e il pavimento in pietra, con uno scheletro. Sulla parete di fondo, nella parte centrale, è tratteggiato un graffito e verso l’angolo destro, una chiazza di sangue molto evidente. Sulla Leggi tutto…

Terme di Silla

Questa area era scelta dai romani per le loro ville rustiche. Si possono notare i resti di una di queste ville in cui si riconosce un impianto termale: mura a reticolato del III AC, feritoie laterali, i resti di una piccola costruzione con la probabile funzione di spogliatoio, resti di Leggi tutto…

La Rocca di Poggio Catino

La rocca si trova sulla collina di Moricone a Poggio Catino ed era il nucleo fortificato attorno al quale nacque il borgo. Durante il 1600, con gli Olgiati, ci fu una rinascita economica, un incremento di produttività e migliori contratti agrari. Il nucleo fortificato fu ampliato e trasformato in Palazzo Leggi tutto…

Torre Longobarda

Il castrum di Catino inizia con una torre Longobarda, che con la rocca costituirà il nucleo fortificato. La torre doveva controllare la via Tancia, la strada alternativa alla Salaria. Ha una sua originale pianta pentagonale, è alta più di 20 m ed è ancora ben conservata. Si possono vedere anche Leggi tutto…

Guida di Poggio Catino

Anche se l’area era usata sin dai romani per le loro ville rurali, il borgo risale al VII secolo DC, quando alcune truppe longobarde diedero origine a molti nuclei insediativi. Il nome deriva dall’aspetto del luogo: un “catino” naturale alla base del monte Tancia. Dal Catino la popolazione si spostò Leggi tutto…

Top