This post is also available in: Inglese

Ahura ha realizzato una performance a “5 stelle” alla Milano Design Week di quest’anno.

In un anno rivitalizzante quando i compratori provenienti da tutti i centri di ricchezza si affollavano fra le vetrine, ci sono stati alcuni stand che brillavano oltre gli standard straordinari degli altri espositori. Ahura guidata da Luca Zanardello e il suo team ha prodotto una mostra di grandi ceramiche per eccitare tutti. Dalla magnifica coppia di leoni di ceramica di bronzo a guardia dell’ingresso, che rappresentano l’orgoglio di Ahura, ai Dalmati, Maremmani e i grandi Alani come veri, ad ogni passo si scopre un altro elemento del grande stile della ceramica di Ahura.

Sedendo e sorseggiando un flûte di Ferrari con Ezio Zanardello, il fondatore di Ahura, che ha creato i leoni forse per lanciare una sfida, e guardando Luca dirigere l’orchestra della mostra, abbiamo potuto sentire la grande soddisfazione di una famiglia per un lavoro così ben fatto. Questa famiglia di Nove in Veneto è solo una delle moltissime famiglie italiane che hanno mostrato l’orgoglio delle loro creazioni che coniugano arte e tecnologia. Non c’è dubbio che l’Italia è viva e vegeta quando tanta grandezza e qualità si presentano al mondo – e il mondo vuole questo stile italiano.

Mentre Ahura era circondata da altri espositori che mostravano con magnifica opulenza mobili e tessuti, ciò che si notava in Ahura è la personalità nello stile, l’attenzione al dettaglio, l’equilibrio e la gioia dei colori della loro grande ceramica. Una nuova gamma di modelli scarlatti adornati con cristalli Swarovski sarà sicuramente “fotocopiata” da altri il prossimo anno. I tradizionali pavoni e i galli multicolore non trovano pari. I nostri pezzi preferiti, i cavalli impennati in oro sono stati schierati vicino la parete posteriore, mentre leopardi e giaguari “custodivano” gli altri animali meno virili.

Mi chiedo che cosa la famiglia Zanardello e il loro team di raffinati ceramisti sogneranno per noi il prossimo anno. Si può essere certi che tutto ciò che verrà presentato sarà una grande ceramica.

per saperne di più: www.ahura.it


Claudia Bettiol

IT Ingegnere, futurista e fondatrice di Discoverplaces. Consulente per lo Sviluppo Turistico dei Territori, specializzato nella sostenibilità e nella promozione culturale dei piccoli territori e delle piccole imprese. Ama i cavalli ENG Engineeer, futurist, joint founder of Energitismo and founder of Discoverplaces. Consultant for the development and promotion of the Touristic Development of Territories specialising in sustainability and in cultural promotion of small places and small enterprises. She loves horses

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top