Bolsena


Stemma di Artena
Il borgo di Bolsena si trova su un colle dei monti Volsinii sulle sponde dell’omonimo lago di origine vulcanica lungo, oggi riserva naturale, lungo la via Cassia che collega la Tuscia con Roma.

La sua fondazione con il nome di Volsinii risale al III secolo AC ed è stata fondata dagli abitanti di Velzna (Orvieto) che erano sfuggiti alla distruzione della loro città dai romani. Il nome Bolsena viene proprio dalla trasformazione romana dell’antico nome di Volsinii.

L’antica città etrusco-romana si ritrova nell’area archeologica dove sono state riportate in luce la cinta muraria, l’anfiteatro del Mercatello, il foro e una importante necropoli con tombe a camera e a fossa che è stata usata fra il II secolo AC e il IV secolo DC.
Continua a leggere la storia

Dopo la caduta dell’impero romano, gli abitanti si spostarono in una fortezza sull’attuale altura forse per sfuggire alle incursioni dei Longobardi che utilizzavano la via Cassia per i loro spostamenti.

Il castello era poi diventato un presidio longobardo per il controllo del territorio fino a quando non rientrò sotto il controllo dei papi. Nel 1398 papa Bonifacio IX la concesse in vicariato alla famiglia Monaldeschi della Cervara per quasi un secolo e mezzo.

Nel 1451 Bolsena torna sotto il controllo diretto dello Stato Pontificio ed è stata meta di vacanza di diversi papi.

Il suo centro medioevale è uno dei meglio conservati nel Lazio ed è famosa per essere denominata "La città del Miracolo Eucaristico” da cui la chiesa cattolica istituì la solennità del Corpus Domini. Il Miracolo avvenne quando un prete di origine boema che celebrava messa e aveva dubbi, vide l’ostia iniziò a sanguinare. Papa Urbano IV, che si trovava nella vicina Orvieto, fu informato dell'accaduto e mandò un suo vescovo a controllare e a prendere il sacro lino insanguinato.

Nel 1264 il Papa promulgò la Bolla Transiturus che istituiva la Festa del Corpus Domini. A Bolsena sono custodite le sacre pietre, di cui una è sempre esposta alla venerazione dei fedeli.

Oggi Bolsena è una ridente città turistica richiamati dalle trasparenti acque del lago, che è uno dei maggiori in Europa tra quelli di origine vulcanica, e dalla varietà delle esperienze enogastronomiche che si possono fare.



Prodotti tipici 

Il lago di Bolsena è ricco di molte varietà di pesce come Luccio, Tinca, Anguilla, Coregone, Latterino e Persico Reale. La specie più pescata è il coregone,...

Il Pomodoro scatolone di Bolsena è una varietà particolare dall’interno cavo della Tuscia Viterbese ed iscritto nella PAT- Prodotto Agroalimentare...
Piatti tipici 

L’anguilla è il tipico pesce di lago che nella tradizione veniva mangiato durante le feste di Natale e la Vernaccia è un vino tipico. Dopo esser stato pulito...

La Sbroscia è una tipica zuppa di pesce del lago di Bolsena. La sua preparazione è relativamente semplice e in un tegame di terracotta viene messa a bollire...
Vini tipici 

E’ un vino bianco IGP – Indicazione Geografica Protetta che è composto da uve diverse come Malvasia bianca, Procanico e Rossetto. Dal colore giallo...

Ciclismo 

Il primo fine settimana di settembre a Bolsena si svolge La Carrareccia, una gara dedicate alle biciclette d’epoca. Si inizia il venerdi con conferenze su...
Esperienze Speciali 

A circa un chilometro dall'abitato, lungo la Cassia che risale a Montefiascone, è visibile un monumento geologico assai raro, rappresentato da prismi...

Il lago di Bolsena è il quinto lago italiano per dimensioni e si è formato dalla evoluzione del sistema vulcanico dei Cimini. Il lago ha un solo emissario ed...
Esperienze in campagna 

A Bolsena, tutta l’area attorno al lago è attrezzata per attività sportive come sentieri per MTB, trekking e scuole di equitazione. In particolare una serie...
Feste Religiose 

La Festa del Sacro Cuore e Giornata del Ringraziamento a Bolsena sono un fine settimana dedicato alla religione e ad una Fiera dell’agricoltura. Si ringrazia...

La sera del 23 luglio e la mattina del 24 a Bolsena si rievocano i Misteri di Santa Cristina, una sacra rappresentazione che coinvolge oltre 100 figuranti in...

Architettura e monumenti 

A Bolsena, il teatro comunale si trova all’interno della antica chiesa gotica di San Francesco, proprio di fronte l’omonima porta di ingresso al borgo. La...

A Bolsena, la fontana di San Rocco si trova vicino l’ingresso da Porta Fiorentina nella piazza rinascimentale di San Rocco dominata da Palazzo del Drago. E’...
Chiese e luoghi di culto 

La chiesa di San Salvatore risale al XV secolo ed è situata sulla parte alta di Bolsena appena fuori dalle mura e di fronte alla Rocca Monaldeschi della...

Il convento di Santa Maria del Giglio di Bolsena è stato costruito nel XVII secolo vicino la chiesa dedicata alla Madonna del Giglio costruita in prossimità...
Aree Archeologiche 

La zona archeologica di Volsinii comprende una vasta area su cui sorgeva l’antica città romana di Volsinii, probabilmente fondata precedentemente dagli...
Musei Archeologici 

Il museo si trova all’interno della Rocca Monaldeschi e ci si accede attraversando una sorta di ‘ponte levatoio’ dal quale si accede al cortile interno della...

Lifestyle 

Seguendo la Via Francigena in direzione di Roma, in una passeggiata domenicale iniziata la mattina presto a Proceno in Tuscia, siamo arrivati al lago di...

Prodotti regionali: LAZIO

Al momento nello Shop non ci sono prodotti per questa regione.

Town Ambassador
Discover your italian Roots

 

Iscriviti alla Newsletter

Scopri un territorio attraverso le emozioni di chi l'ha raccontato in prima persona.