This post is also available in: Inglese

Premio Town Ambassador a Karen Lauria Saillant per l’enorme amore verso Città della Pieve che si manifesta ogni anno dal 2004 con un evento lirico di giovani americani e musicisti emergenti da più di 75 paesi, che si esibiscono in un’opera inedita nel Teatro degli Avvalorati.

Questo anno la manifestazione non si è potuta tenere ma il comune le ha dedicato una rassegna che ripercorre il suo legame con la bellissima città umbra. 

Una mostra per le vie del centro storico di Città della Pieve che racconta la storia dell’International Opera Theater di Philadelphia.

Abbiamo conosciuto Karen Lauria Saillant proprio in questo piccolo paese Umbro che ogni anno si trasforma in un punto di ritrovo per gli amanti della musica lirica provenienti da ogni parte del mondo. 

Karen è Americana, nata e cresciuta nella città di “Philly”, Philadelphia. Una donna forte e determinata che tra mille peripezie e soddisfazioni riesce a far nascere a Città della Pieve una comunità di musicisti ed artisti, molti riconosciuti in tutto il mondo, che usano il suo “The Fire” come palcoscenico di passione e vita. Il più “antico” locale di musica di tutta la città di Philly, inoltre il primo ad essere aperto e gestito da una donna. Un punto fermo nel palcoscenico della musica rock di questa città, che ha unito negli anni musicisti di tutti i generi e da tutto il mondo.

Come comincia il legame con Città della Pieve?

Karen è stata prima una cantante e poi una insegnante di opera lirica. E’ il direttore creativo della International Opera Theater of Philadelphia, che da 16 anni porta in questo borgo dell’Umbria la sua arte insieme ai tanti giovani studenti che la seguono in questa passione. 

Una passione per la sua arte e per l’insegnamento che vede Karen dal 2004 direttore del progetto “International Staged Opera Live” a Città della Pieve. 

16 anni di spettacoli, molti inediti, che hanno visto la luce del palcoscenico nel Teatro Accademia degli Avvaloranti (link articolo teatro degli Avvalorati).  

16 anni di emozioni e storia, che a causa della pandemia sembravano essersi spente nel prospetto di una 17° edizione.

La musica che supera ogni difficoltà…

Ma il segno lasciato da Karen e il suo lavoro è indelebile, ormai parte inseparabile della storia di questo borgo e del cuore dei suoi cittadini.

Per questo l’Opera di Karen non si è fermata. 

L’amministrazione di Città della Pieve ha organizzato 20 giorni di presentazioni e spettacoli digitali per omaggiare Karen, il suo lavoro e tutti gli artisti che attendevano con ansia di tornare a portare la musica a Città della Pieve.

20 giorni di eventi mentre le strade del borgo hanno ripercorso la storia di questi 16 anni di Opera Lirica, con QR code interattivi per scoprire curiosità sulle Opere andate in scena a Città della Pieve, per poterle vedere e sentire direttamente nel vostro smart phone. 

“Un magico filo che unisce Città della Pieve all’International Opera Theater di Philadelphia”

Un legame che non si può spezzare, che ha coinvolto in questi anni due comunità unite dall’amore per la musica.

Karen ha creato ponti tra le nuove generazioni, etnie e talenti provenienti da tutto il mondo. 

Più di 70 bambini e le loro famiglie dall’America sono venuti a Città della Pieve per studiare, imparare e cantare nelle Opere riprodotte in questi 16 anni. 

Il palco del teatro del piccolo borgo Umbro ha visto il debutto di molti musicisti dalla Philadelphia. 

Uno spirito quello di Karen trainato dalla passione per il suo lavoro e per la musica. Una determinazione che le ha permesso di unire in questi 16 anni un patrimonio di competenze e di artisti da tutto il mondo e di tutte le età. 

Un amore che continuerà ancora negli anni, di fronte a qualsiasi avversità.

Il Premio Town Ambassador a Karen Lauria Saillant

Il lavoro di Karen non ha portato soltanto spettacolo nel nostro paese, è riuscita a tutti gli effetti ad unire due comunità separate da un oceano attraverso l’amore e la passione per la musica. 

Giovani e grandi generazioni che porteranno nel cuore Città della Pieve. Una vera costruttrice di “ponti culturali” che omaggiamo con il nostro “Premio Town Ambassador”, un riconoscimento che consegniamo a Karen come Discoverplaces insieme al Sindaco dei Comune di Città della Pieve, Fausto Risini.

Un premio che consegniamo alle persone che con il loro lavoro promuovono il proprio paese di origine, o come in questo caso il paese del cuore, con amore e grinta in tutto il mondo.

Come lo è stato per il suo “International Stay at Home Fest, che noi abbiamo avuto il piacere di raccontare in un nostro articolo, la musica è inarrestabile e la creatività dei suoi artisti non smette mai di sorprendere. 

La 17° edizione dell’International Staged Opera Live è andato in scena (virtualmente) per le vie di Città della Pieve a causa del COVID 19.

Spettacoli e proiezioni digitali delle scorse edizioni e un percorso per le vie del centro storico, alla scoperta del legame e dell’arte che lega la comunità di Città della Pieve a Karen e all’International Opera Theater di Philadelphia.

Come si dice, “The show must go on!” 

Per ascoltare le Opere passate: 

https://www.youtube.com/user/internationalopera

Top