This post is also available in: Inglese

L’arcipelago delle Eolie è composto da 7 meravigliose isole di origine vulcanica, le sette perle del Mediterraneo: Lipari, Vulcano, Salina, Filicudi, Alicudi, Panarea e Stromboli. Ricche di storia, cultura e bellezze naturali circondate da uno splendido mare incontaminato, sono una meta ambita da tanti turisti.

Io vivo a Lipari la più grande dell’arcipelago che conta circa 12 mila abitanti.

L’isola offre tantissime attrattive sia di terra che di mare ma anche piatti della tradizione con i suoi sapori e profumi tipicamente Eoliani.

La cucina Eoliana si distingue per l’uso sapiente di erbe aromatiche come rosmarino, origano, basilico, aglio, menta e soprattutto di capperi e malvasia.

I nostri dolci tipici eoliani sono molto conosciuti come i “gigi”, i “acauli”, i “sesamini”, i “pasticciotti” di zucca e “spicchitedda”.

Voglio raccontarvi una ricetta che facevo sempre insieme alla mia mamma che mi diceva: “impara, che poi quando io non ci sarò più potrai farli insieme ai tuoi figli”.

La ricetta dei Nacatuli Eoliani, pasticcini di frolla siciliana aromatizzati con vino Malvasia e farciti con un profumato ripieno di mandorle, zucchero, cannella e agrumi. Minuziosamente ricamati con il “pizzicarolo” attrezzo fatto artigianalmente da persone del luogo.

La ricetta dei Nacatuli di Lipari

Ingredienti per l’impasto:

  • 1 Kg farina
  • 150 gr strutto
  • 150 gr zucchero
  • 2 uova intere e 2 tuorli
  • un bicchiere di malvasia

Amalgamare la farina con lo strutto, lo zucchero, le uova e infine la malvasia (vi raccomando quella originale).

Mettere in frigo a riposare. Nel frattempo preparare il ripieno tritando le mandorle con lo zucchero, la cannella e il mandarino.

Stendere la frolla preparare dei dischi. Porre un po’ del ripieno al centro di ogni dischetto e coprire con un altro dischetto, sigillando tutto attorno con le dita e rifilando i bordi con una rotella dentellata.

Pizzicare e intagliare la superficie dei nacatuli, in modo da abbellirla con disegni di fantasia e varie forme in rilievo.

Quindi cuocere i nacatuli in forno a 180 °C fino a leggera doratura (20 minuti circa).

Visitate queste splendide isole incontaminate ricche di cultura, natura e prelibatezze culinarie!!

Vi aspetto!

Top